Come funziona la protezione di Ector?

slide_come_funziona_ector

Come funziona la nanotecnologia Ector

Basta spruzzare o stendere il protettivo Ector sulla superficie da proteggere per creare una barriera protettiva nanometrica, invisibile e durevole nel tempo.

Tutti i materiali possiedono una propria energia di superficie: tanto più alta è l’energia di superficie, tanto maggiore sarà l’adesione ad opera di sporco e agenti inquinanti in genere.

I protettivi Ector® agiscono riducendo drasticamente il livello di energia di superficie dei materiali da un livello alto a un livello molto basso, indispensabile per non trattenere liquidi e sporco, creando una barriera repulsiva che respinge ogni sorta di contaminante.

Ciò è reso possibile dalle nanoparticelle che si dispongono a livello molecolare sulla superficie del materiale e, auto-organizzandosi con esso, formano una barriera protettiva a livello nanometrico, invisibile ad occhio umano.

Dopo l’auto-organizzazione, le nanoparticelle rimangono fissate sulla superficie mentre i veicolanti evaporano: questo assicura una protezione totale e duratura nel tempo, perché lo strato protettivo generato da Ector® si lega al supporto a livello molecolare e non viene rimosso dalle normali operazioni di pulizia.

come_funziona_Ector_protettivo_nanotecnologico

 

1 thought on “Come funziona la protezione di Ector?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lo sai che puoi proteggere anche il marmo?

Articoli recenti

Cosa stai cercando?

#ovunqueproteggi

Something is wrong.
Instagram token error.
Load More